Skip to main content

Dal primo aprile Sky invierà agli abbonati di nuovo la fatturazione ogni mese, e non più ogni 28 giorni. Come gli operatori telefonici, anche l’emittente satellitare rispetta la legge 172/2017 che impone l’obbligo di tornare alla bolletta mensile. Con il passaggio, dal 1 aprile 2018, alla fatturazione con cadenza mensile il costo dell’abbonamento annuale non cambia. perché l’importo di ciascuna fattura mensile sarà calcolato mantenendo fisso l’attuale costo dell’abbonamento annuale e dividendo tale importo per 12 mensilità con eventuale arrotondamento dell’importo per difetto. Resta l’aumento annuale dell’8,6%, come avviene anche per gli operatori di telefonia mobile.

 

Ecco tutti i nuovi costi di Sky a partire dal primo aprile 2018

 

 

 

Per ulteriori informazioni su come e perché il costo dell’abbonamento annuale non cambia, si può visitare sky.it, sky.it/skyinforma o leggere la comunicazione che Sky ha inviato sul decoder premendo, a seconda del modello del telecomando, il tasto Menu o il tasto Interattivi (se sul tuo telecomando è presente il simbolo Home, premi Home e poi OK) e selezionando dalla sezione Interattivi la voce Sky informa.

The post Sky, da aprile ritorna la fatturazione mensile. Invariato il costo dell’abbonamento annuale appeared first on Key4biz.

Lascia un commento