Skip to main content
News e comunicazioni

Parkinson, nuova terapia a base di antiossidanti

Una ricerca sta studiando il modo di bloccare il Parkinson prima che si creino danni degenerativi

Il morbo di Parkinson è determinato da un innesco di eventi che alla fine portano al danneggiamento dei neuroni. I ricercatori dell’università Northwestern, guidati da Dimitri Krainc, hanno ricostruito questa serie negativa scatenante e sono anche riusciti identificare una sostanza in grado di interromperla, bloccando così il progredire della malattia. Di recente è stato messo a punto un orologio da polso capace di eseguire un test in soli 10 secondi, allo scopo di diagnosticare il Parkinson. 

Cosa scatena il Parkinson?

Descritto sulla rivista Science, il risultato apre a nuove promettenti possibilità di cura. Gli scienziati hanno scoperto che a innescare la cascata di eventi negativi sono i danni ossidativi alla dopamina, neurotrasmettetitore del cervello collegato ai meccanismi della ricompensa e motivazione. Una volta che i neuroni muoiono  con la dopamina, nell’area del cervello che controlla il movimento si sviluppa la malattia. Nei malati di Parkinson la perdita dei neuroni legata all’invecchiamento risulta quindi molto più consistente che nei soggetti sani.

L’idea dei ricercatori è quindi quella di intervenire precocemente con un antiossidante, prima che il neurone risultino comprimessi, in modo da migliorarne le funzioni. I ricercatori hanno scoperto che il meccanismo nei topi è diverso da quello umano e hanno identificato la cascata tossica di disfunzioni dei mitocondri e lisosomi alla base dei danni.

Per bloccarla gli scienziati hanno voluto  intervenire subito sui neuroni della dopamina trattandoli con degli antiossidanti specifici, in modo da diminuire o prevenire gli effetti tossici. Per future terapie anche se, ammettono i ricercatori, identificare le persone con questo processo ad uno stadio iniziale può essere difficile, perchè i danni prodotti non si manifestano ancora con sintomi. In tal senso saranno molto importanti i test genetici, oltre alle immagini del cervello fatte con esami diagnostici. (Ats)

The post Parkinson, nuova terapia a base di antiossidanti appeared first on Data Manager Online.

Lascia un commento