Skip to main content

Apple ha finalmente svelato iPhone X, uno smartphone blazeless, senza tasto Home e con sistema di riconoscimento facciale di nuova generazione

Ieri sera sul palco dello Steve Jobs Theater, la sala conferenze della nuova sede di Apple, si è festeggiato il decennale della nascita di iPhone. Il CEO dell’azienda di Cupertino, Tim Cook, ha voluto ricordare il compianto co-fondatore scomparso prematuramente ma soprattutto ha svelato l’attesissimo iPhone X (ten). Si tratta di un dispositivo che segna un nuovo standard per i telefoni della Mela in quanto non solo è il primo a montare un display OLED al posto dell’LCD ma offre anche diverse funzioni del tutto inedite. Apple ha inoltre deciso di abbandonare la classica numerazione proponendo direttamente iPhone 8 e iPhone 8 Plus senza passare dalla versione 7S.

iPhone X

La caratteristica principale di iPhone X è lo schermo OLED Super Retina da 5,8″ con tecnologia Truetone e una risoluzione di 2.436 x 1.125 pixel. Il display copre quasi totalmente la parte frontale del dispositivo a parte una sottile area nella parte superiore in cui sono stati inseriti vari sensori e il Face ID. Questa tecnologia per il riconoscimento facciale è in grado di registrare migliaia di micro movimenti del volto e sarà utilizzata non solo per autenticazione ma anche per la realtà aumentata e la creazione delle Animoji, ovvero delle emoticon che ricalcano le espressioni dell’utente. Apple ha lavorato per rendere il suo sistema di sicurezza praticamente infallibile e pare proprio che non avrà gli stessi problemi registrati da Galaxy Note 8.

iPhone X monta al suo interno il nuovo processore A11 Bionic a 6 core e offre una doppia fotocamera posteriore con sensori da 12 Megapixel ognuno. Il comparto fotografico è un’evoluzione di quello offerto da iPhone 7 e porta nuove funzioni come “Portrait Light”, una sorta di modalità ritratto anche per i selfie. iPhone X non presenta un tasto Home né Touch ID (bisognerà quindi abituarsi ad accedere al pannello principale con uno swipe) ma presenta una scocca in vetro con bordi in allumino che consente la ricarica rapida. Apple ha presentato un proprio dispositivo per la trasmissione di energia wireless chiamato AirPower che diverrà però disponibile solo in un secondo momento. Nel frattempo si potranno tranquillamente utilizzare i prodotti della concorrenza.

iPhone X arriverà ufficialmente il 3 novembre (prevendite aperte dal 27 ottobre) e avrà un prezzo di 1.189 euro per la versione da 64 GB che salirà a 1.359 euro per quella da 256 GB.

iPhone 8 e iPhone 8 Plus

iPhone 8 non discosta molto a livello hardware da iPhone X anche grazie alla presenza del processore A11 Bionic ma non presenta il Face ID. Inoltre lo schermo è un classico LCD da 4,7″ per la versione base e 5,5″ per quella Plus. Entrambi gli smartphone consentono la ricarica wireless e offrono comunque miglioramenti per quanto riguarda l’ambito fotografico. iPhone 8 da 64 GB costerà 839 euro mentre il modello da 256 GB arriverà a 1.0009 euro. iPhone 8 Plus invece partirà dai 949 euro della versione da 64 GB per arrivare i 1.119 euro per quella da 256 GB.

Apple Watch Series 3 e Apple TV

Apple ha colto l’occasione per annunciare le ultime novità anche per quanto riguarda smartwatch e Apple TV. Apple Watch Series 3 non porta nessun rinnovamento estetico ma grazie ad un innovativo display che funzione da antenna e ad una SIM virtuale consente finalmente di liberalo dall’accoppiamento con iPhone. L’arrivo di watchOS 4 inoltre ne migliora sensibilmente le prestazioni. Apple TV invece si rinnova con il supporto 4K e HDR e l’arrivo di numerosi nuovi contenuti.

The post iPhone X, tutti i segreti del nuovo smartphone Apple appeared first on Data Manager Online.

Lascia un commento