Skip to main content
Formazione/Finanziamenti

Cinque motivi per adottare Office 365 in azienda

Office-365-nuovo-150x150Con il nuovo Office 365 la piattaforma di produttività cloud si arricchisce di funzionalità inedite e di un’offerta rinnovata studiata per le necessità delle piccole e medie imprese.

Nell’ambito della SharePoint & Office Conference 2013, Microsoft ha presentato alle imprese italiane il nuovo Office 365, importante aggiornamento del proprio servizio cloud che comprende nuove funzionalità, le ultime release di Lync, Exchange e SharePoint Online e ulteriori versioni della suite, in linea con le esigenze e i budget delle PMI.

Durante la tre giorni del più importante evento tecnico dedicato a Share Point e Office, Vieri Chiti, Direttore Office di Microsoft Italia e Kevin Turner, COO di Microsoft Corp., hanno illustrato ad aziende, consulenti, liberi professionisti e responsabili IT i vantaggi del Cloud Computing attraverso il nuovo Office 365.

Perché Office 365

  1. Le PMI possono utilizzare su cinque dispositivi diversi le tradizionali applicazioni Office, disponibili come un servizio cloud sempre aggiornato.
  2. Office 365 è ottimizzato per offrire strumenti di social business, con l’integrazione di SharePoint, Yammer e Lync-Skype per i servizi di presenza, messaggistica istantanea e voce.
  3. La suite di produttività cloud è accessibile on demand su molteplici dispositivi, integrando funzionalità social e di collaborazione.
  4. Office 365 abilita al “New World Of Work” nel rispetto di privacy e sicurezza, nonché con un migliore controllo IT.
  5. Il nuovo servizio offre una user experience evoluta, con accesso immediato alle applicazioni aziendali in un ambiente IT sviluppato in una logica di piena collaborazione.

In questo modo, il miglioramento della condivisione di informazioni e l’accesso alle applicazioni e ai dati aziendali si traduce in un vantaggio competitivo e in un’ottimizzazione del servizio al cliente.

“L’evoluzione della nostra piattaforma di produttività cloud rappresenta la risposta agli attuali trend che impattano sul mondo del lavoro”, ha spiegato Carlo Purassanta, Amministratore Delegato di Microsoft Italia:

  • il successo di business è sempre più legato alla capacità di interagire in modo rapido e alla possibilità di ottenere insight in uno scenario di costante proliferazione dei dati;

la realtà lavorativa è inoltre sempre più influenzata dalla consumerizzazione dell’IT, poiché oltre il 50% degli information worker utilizza tre o più dispositivi a lavoro e il 60% dei device sono utilizzati a scopi sia professionali sia personali.

Fonte:pmi.it

Lascia un commento