Skip to main content

La nuova Polo GTI – Una sportiva in veste compatta

Dinamica GTI in perfetto equilibrio. GTI (Gran Turismo Injection): la denominazione più conosciuta a livello mondiale che contraddistingue le compatte sportive è indissolubilmente legata al marchio Volkswagen. Ora una nuova Volkswagen GTI è pronta a debuttare sul mercato: la nuova Polo GTI con 200 CV di potenza, DSG di serie e 237 km/h di velocità massima. Un’altra pietra miliare nella lunga storia delle GTI. La Casa di Wolfsburg offrirà presto per la prima volta una gamma comprensiva di tre modelli GTI: la up! GTI (115 CV), che debutterà nel 2018, l’icona Golf GTI (245 CV) e la nuova Polo GTI, il cui denominatore comune è rappresentato da una dinamica perfettamente bilanciata. Il segreto alla base del successo del concept GTI è presto svelato: un connubio di motore brillante, peso ridotto, assetto sportivo e confortevole al contempo, trazione anteriore sicura e posizione di seduta sempre molto ergonomica dietro a un volante sportivo che assicura una presa ottimale, senza dimenticare gli elementi caratteristici GTI come la tipica linea rossa sulla calandra e il rivestimento dei sedili nel leggendario tessuto con fantasia a quadretti Clark. Tutti questi dettagli rendono ogni GTI Volkswagen il modello di riferimento nel segmento.

Dalla Polo GT alla Polo GTI. La up! sarà proposta per la prima volta in versione GTI. Viene naturale associare la sigla GTI alla Golf fin dal suo lancio sul mercato nel lontano 1976. Oggi la Golf GTI di settima generazione è fresca di debutto. Anche la Polo si è fatta apprezzare nel corso dei decenni in versione Gran Turismo, in un primo tempo anche senza iniezione. La storia della Polo sportiva ebbe inizio nel 1980 con la prima GT. Nel 1987 la Polo GT G40, la cui velocità massima sfiorava i 200 km/h, ereditò la dinamica di una GTI. Nel 1998 i tempi erano ormai maturi: nacque, infatti, la prima Polo GTI 120 CV. Nel 2010 la potenza salì a 180 CV per raggiungere poi i 192 nel 2014. Nel 2017 la nuova Polo GTI è riuscita finalmente a tagliare il magico traguardo dei 200 CV. Assetto sportivo di serie e assetto Sport Select (a richiesta) sono all’altezza di una tale potenza. La nuova Polo GTI offre un abitacolo decisamente più spazioso grazie all’adozione del nuovo pianale modulare trasversale MQB e all’aumento di lunghezza, larghezza e passo. Questa cinque posti è, inoltre, dotata di un bagagliaio con capacità da 305 a 1.079 litri, mentre sul modello precedente il valore spaziava da 204 a 952 litri. La nuova Polo GTI è, dunque, attrezzata al meglio per affrontare anche lunghi viaggi con tanti bagagli al seguito.

Frontale GTI. A caratterizzare il frontale c’è un paraurti originale, con labbro dello spoiler integrato e fendinebbia di serie. Una delle costanti di questa parte della vettura è rappresentata dalla linea rossa sulla calandra. I fari con tecnologia LED (a richiesta) possono essere impreziositi da un’aletta rossa, offerta in esclusiva per la GTI, che riprende lo stile della caratteristica linea presente sulla calandra. Non potevano mancare logo GTI e prese d’aria nella classica struttura a nido d’ape, poste nella parte superiore della calandra e in quella inferiore del paraurti. La parte inferiore della nuova Polo GTI si distingue poi dalle altre versioni meno potenti grazie alle modanature in nero lucido a forma di C inserite nel paraurti.

Posteriore GTI. Anche il posteriore della Polo GTI presenta alcuni highlight semplicemente inconfondibili. Il colore nero rappresenta ancora una volta un elemento stilistico, che ha accompagnato la storia di questa vettura: dalla prima Golf GTI del 1976 fino ai giorni nostri. Alla fine degli anni ’70 tutti i “ragazzi” di età compresa tra 7 e 70 anni sapevano che anche la parte intorno al lunotto era di colore nero. La nuova Polo GTI è ora dotata di uno spoiler sul tetto – più grande e composto da due parti – verniciato in nero lucido, mentre la parte inferiore è in nero opaco. Tra gli altri stilemi GTI al posteriore figurano diffusore, a sua volta verniciato in nero lucido, e doppio terminale di scarico cromato, integrato sul lato sinistro. La scritta GTI sul portellone è posizionata direttamente sopra il terminale di scarico. La Polo GTI è, inoltre, equipaggiata di serie con gruppi ottici posteriori a LED, che le conferiscono un inconfondibile design notturno

Profilo GTI. Tra gli elementi GTI caratteristici della fiancata spiccano i cerchi in lega leggera ridisegnati da 17 pollici Milton Keynes con pneumatici 215/45. Le superfici interne dei cerchi torniti a specchio sono verniciate in nero, creando un abbinamento cromatico con i rivestimenti sottoporta in nero opaco della Polo GTI. Per la prima volta la GTI può essere ordinata a richiesta con cerchi in lega leggera da 18 pollici (pneumatici: 215/40). Anche i cerchi Brescia sono torniti a specchio con superficie interna in nero lucido. Indipendentemente dal tipo di cerchio montato, le pinze dei freni verniciate in rosso dell’impianto frenante, caratterizzato da eccellenti doti anti-fading, risultano sempre ben visibili attraverso le razze in alluminio. La targhetta GTI cromata di colore rosso spicca sulla fiancata all’altezza del distintivo vertice anteriore della linea caratteristica di forma tridimensionale.

Colori carrozzeria GTI. Ci sono i colori carrozzeria e poi ci sono i colori carrozzeria tipicamente GTI: nel caso della Polo GTI questi ultimi comprendono le tonalità Pure White, Flash Red e Deep Black effetto perla. Non solo: la Polo più sportiva può essere ordinata anche nelle varianti Limestone Grey Metallic e Reef Blue Metallic.

Interni GTI. Un highlight per eccellenza di ogni GTI che si rispetti è l’abitacolo allestito in modo specifico, dove sono nero, rosso, grigio ed elementi cromati ad essere protagonisti, catturando ogni sguardo. Tutto ciò che non è rosso, grigio o cromato, è sempre nero (la cosiddetta tonalità dell’allestimento: Titanschwarz). Anche montanti e padiglione sono, pertanto, neri. Le cuciture in contrasto rosse, che impreziosiscono il volante multifunzione sportivo rivestito in pelle (di serie), il rivestimento della leva del cambio, i tappetini e le superfici esterne dei sedili, sono tutti tratti caratteristici degli interni delle versioni GTI. I sedili sportivi ergonomici top di gamma, adatti a guidatori di qualsiasi corporatura, sono rivestiti con il leggendario tessuto a quadretti Clark (strisce rosse, grigio scuro e grigio chiaro, quadretti neri). Rivestimenti in pelle nera sono disponibili a richiesta. Gli interni sono impreziositi anche da una serie di dettagli cromati (per esempio, su volante, pomello della leva del cambio, bordi della strumentazione, cornici delle bocchette di aerazione, comandi del climatizzatore, pedaliera e tasti). Anche gli inserti decorativi di plancia, consolle centrale e pannelli delle porte sono stati coordinati “ad hoc” per la GTI. L’inserto decorativo sulla plancia può essere ordinato nella tonalità Deep Iron glossy o Velvet Red, mentre la parte superiore della strumentazione viene riproposta in nero.

Strumentazione GTI / Active Info Display. Per la prima volta la Polo, e quindi anche la nuova GTI, è disponibile con strumentazione completamente digitale. La Polo è il primo modello del Gruppo a essere dotato di Active Info Display di ultima generazione con diagonale del display da 10,25 pollici. Sulla Polo più potente c’è in esclusiva una grafica dedicata alla GTI, denominata Sport, che presenta un design di base nei colori rosso-bianco-nero. I sistemi di infotainment, dotati di display da 8 pollici, visualizzano, invece, una schermata iniziale esclusiva per la GTI. Strumentazione e sistema di infotainment della nuova Polo GTI sono disposti all’altezza dello stesso piano ottico, risultando così perfettamente visibili e accessibili. Apposite interfacce digitali portano a bordo le App e i vari servizi online degli smartphone, che possono essere caricati sia tramite connettore sia senza cavo (ricarica a induzione).

Allestimenti GTI. La dotazione di serie di tutte le nuove Polo comprende cinque porte, sistema di controllo perimetrale Front Assist con funzione di frenata di emergenza City e riconoscimento dei pedoni, nonché sistema anti collisione multipla. La Polo GTI offre numerosi altri equipaggiamenti di serie. Alle dotazioni GTI si aggiungono differenziale elettronico a bloccaggio trasversale XDS, selezione del profilo di guida, sistema di infotainment Composition Media, illuminazione ambiente (bianca), listelli sottoporta con logo GTI, climatizzatore, fendinebbia e luci di svolta, gruppi ottici posteriori a LED, sedile del guidatore regolabile in altezza, alzacristalli elettrici su tutti i finestrini con comando comfort e Active Info Display. Per la Polo GTI, inoltre, è disponibile a richiesta una gamma molto ampia di sistemi comfort e di assistenza, cui si aggiungono due ulteriori highlight: il tetto panoramico scorrevole più ampio della categoria e il sound system Beats da 300 watt.

Motore e trasmissioni GTI. Il motore rappresenta per definizione il cuore di ogni GTI e la nuova Polo GTI non fa eccezione. Negli ultimi tempi i modelli GTI sono stati sempre spinti da motori turbo dalla coppia vigorosa: la nuova Polo GTI monta un motore benzina a iniezione diretta 2.0 con potenza di 200 CV, ovvero +8 CV rispetto al TSI 1.8 del modello precedente (192 CV). Analogamente alla Golf GTI, anche la nuova Polo GTI entra così per la prima volta nella fascia delle vetture equipaggiate con motori turbo 2.0. Forte di 1.984 cm di cilindrata e un rapporto di compressione 11,65:1, il motore GTI mette a disposizione la sua potenza massima in un range di regimi compreso fra 4.400 e 6.000 giri. Già a 1.500 giri, la terza generazione della serie EA888 scarica una coppia massima di 320 Nm sull’asse anteriore. Questo valore elevato rimane costante fino a un regime di 4.400 giri: la curva di coppia del motore GTI, pertanto, non presenta un profilo classico, bensì una sorta di “plateau” particolarmente sportivo.

Inizialmente la nuova Polo GTI è disponibile di serie con un cambio DSG a doppia frizione a 6 marce. La versione con cambio manuale a 6 marce seguirà l’anno prossimo. La Polo GTI con DSG raggiunge i 100 km/h in 6,7 secondi e tocca una velocità massima di 237 km/h. L’efficiente tecnologia del powertrain rende la Polo GTI particolarmente parca nei consumi, nonostante i suoi 200 CV di potenza. Per la versione DSG il consumo nel ciclo combinato è pari a 5,9 l/100 km (pari a 134 g/km CO2).

Assetto GTI. La Polo GTI viene proposta con due differenti configurazioni di assetto. L’assetto sportivo è parte della dotazione di serie, mentre l’assetto Sport Select con sospensioni regolabili è disponibile a richiesta. Come tutte le Polo, anche la GTI è dotata di servosterzo elettromeccanico e programma di controllo elettronico della stabilità ESC, a cui si aggiunge il differenziale elettronico a bloccaggio trasversale XDS, che migliora ulteriormente le doti di trazione nella marcia in curva a velocità elevata.

  • Configurazione di base. La Polo 200 CV, a trazione anteriore come tutte le GTI, ha sull’avantreno sospensioni con montante a gruppo molla-ammortizzatore (a gas) integrato e bracci trasversali triangolari inferiori, con correzione dell’asse di sterzo. All’anteriore c’è inoltre una barra stabilizzatrice. Le sospensioni anteriori sono realizzate mediante molle elicoidali con ammortizzatori a gas telescopici; gli elementi sono integrati negli ammortizzatori. Sul posteriore viene impiegato un sistema semi-indipendente ad asse deformabile con barra stabilizzatrice integrata. Ammortizzatori a gas compresso e molle separate assicurano uno smorzamento ottimale sull’asse posteriore.
  • Assetto sportivo. La Polo GTI è l’unico modello della gamma con assetto sportivo di serie. La configurazione comprende una taratura specifica di molle, ammortizzatori e barre antirollio con un abbassamento della carrozzeria di 15 mm.

Assetto Sport Select e selezione del profilo di guida. Anche la nuova Polo GTI può essere equipaggiata a richiesta con l’assetto Sport Select. Grazie agli ammortizzatori regolabili, il guidatore può variare l’effetto smorzante; la selezione del profilo di guida, disponibile di serie sulla Polo GTI, permette, infatti, di impostare due diverse modalità: Normal e Sport. La selezione del profilo di guida come tale offre quattro modalità: Normal, Sport, Eco e Individual. La selezione del profilo di guida consente al guidatore di impostare parametri personali che agiscono in modo diretto sul comportamento di marcia della vettura. Con l’assetto Sport Select è possibile, per esempio, modificare comportamento dello sterzo, mappatura del motore e comando del cambio, a seconda del profilo selezionato.

The post Salone di Francoforte 2017: anteprima mondiale della nuova Polo GTI appeared first on Data Manager Online.

Lascia un commento