Skip to main content
Cyber security e Data Center

Legge Concorrenza (in vigore tra 4 giorni). Le novità su Telemarketing, Telefonia e Energia

La legge per il mercato e la concorrenza, in teoria, rappresenta la norma che più di tutte dà un’accelerazione all’economia del Paese. Quella approvata dal Parlamento il 2 agosto scorso, e che entrerà in vigore martedì prossimo, 29 agosto, fornisce soprattutto maggiori tutele ai consumatori. Ecco quali sono, sintetizzate in quattro punti.

Duro colpo al telemarketing molesto

Da martedì prossimo addio ai numeri fantasma. Le chiamate commerciali dovranno partire da un prefisso specifico unico (una novità che a livello Ue entrerà in vigore nel 2018), così chi riceve la telefonata, anche se non è iscritto al registro delle opposizioni, possa riconoscere che si tratta di una telefonata a fini commerciali. A proposito del registro delle opposizioni: finalmente possono essere iscritte tutte le utenze telefoniche, anche con numeri cellulari e anche in caso di telefoni fissi non iscritti negli elenchi telefonici. Con l’iscrizione al registro delle opposizioni, si intendono revocati tutti i consensi al trattamento dei dati personali espressi in precedenza.

 

Telefonia, recesso e portabilità anche online

La Legge annuale per il mercato e la concorrenza consente la semplificazione delle procedure per la mobilità della domanda della pay-tv, della telefonia fissa e mobile e di Internet; prevede inoltre la semplificazione per richieste di recesso o passaggio a un altro operatore e le procedure potranno essere effettuate anche online. Infine la norma introduce la durata massima dei contratti di promozione, che non potrà superare i 24 mesi; e stabilisce i costi di uscita, che dovranno essere proporzionati al valore del contratto e alla durata residua della promozione.

Tariffa urbana per call center di banche, carte di credito e assicurazioni

Tra 4 giorni chiamare la propria banca, la società che ha emesso la carta di credito e l’agenzia dell’assicurazione costa quanto una telefonata urbana, anche se si contatta il call center da un cellulare. Questa è la terza novità introdotta dalla legge per il mercato e la concorrenza. Certo resta da capire a quanto ammonta di preciso la tariffa e qual è il suo prezzo massimo…all’’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (AGCOM) il compito di “vigilare sulla corretta applicazione della norma”. In caso di violazione l’Authority multa la società, che sarà obbligata a pagare sia una sanzione amministrativa di 10mila euro sia un indennizzo non inferiore a 100 euro a favore del cliente.

Energia, da luglio 2019 tutti nel mercato libero

Sarà un vero e proprio switch off. Dal 1^ luglio 2019 nel settore energetico cesserà il regime di Maggior Tutela e tutti i consumatori potranno scegliere le tariffe solo nel mercato libero. A partire dallo scorso 1 gennaio 2017 è entrato in vigore il nuovo regime di Tutela SIMILE, un nuovo sistema di offerte studiato per facilitare agli utenti la transizione verso il mercato libero dell’energia. Tutti i clienti domestici e le piccole imprese, attualmente serviti in Maggior Tutela, potranno scegliere il contratto di Tutela SIMILE, autonomamente o con l’aiuto di una Associazione dei consumatori o di categoria per le piccole e medie imprese accreditate presso Acquirente unico.

Il contratto di Tutela SIMILE (ecco il portale) sarà un contratto web (è previsto un bonus una tantum), simile, analogo, a quelli che si sottoscrivono già oggi con i fornitori che operano nel mercato libero, e potrà essere stipulato con il fornitore, in maniera semplice e intuitiva attraverso il sito dedicato.

In sostanza, l’obiettivo è far abituare il cliente ad acquistare online l’energia elettrica e il gas così come oggi compra un libro su internet. La Tutela SIMILE dovrebbe prendere “a braccetto” il consumatore per condurlo dal servizio di maggior tutela al mercato libero, che sarà per tutti l’unica realtà dal 1^ luglio 2019.

 

The post Legge Concorrenza (in vigore tra 4 giorni). Le novità su Telemarketing, Telefonia e Energia appeared first on Key4biz.

Lascia un commento