Skip to main content

Come ormai molti di voi sicuramente sapranno, i nuovi iPhone di Apple sono stati presentati ufficialmente durante il keynote che si è tenuto all’inizio della settimana dallo Steve Jobs Theater. Come già ampiamente previsto da rumors, indiscrezioni e foto rubate, i nuovi melafonini sono tre: iPhone 8, iPhone 8 Plus e iPhone X: quest’ultimo in particolare sta facendo parlare di sé non soltanto per il design profondamente rinnovato, ma anche per il prezzo che sfiora, nella versione base da 64 GB, i 1190 euro.

 

Ma, oltre al design all screen in linea con gli ultimi standard del settore sui top di gamma (pur mantenendo una propria personalità) cosa differenzia nel concreto delle specifiche tecniche l’iPhone X con l’iPhone 8 Plus (quello che si avvicina maggiormente nelle dimensioni e in diverse caratteristiche, come ad esempio la doppia fotocamera?) Vale davvero la pena spendere di più per l’edizione speciale dello smartphone guardando solo all’estetica?

 

Se fate parte di quella fascia d’utenza che vuole accontentarsi di un iPhone meno recente a condizioni agevolate, potete dare uno sguardo alle numerose tariffe cellulari con iPhone incluso messe a disposizione dagli operatori telefonici. Se, invece, state pensando di acquistare un nuovo iPhone, continuate a leggere: scopriremo, infatti, quali sono le principali differenze tra iPhone X e iPhone 8 Plus.

 

Display

 

Lo abbiamo scritto anche in precedenza, non ci vogliamo soffermare sul design, poiché è abbastanza chiara la differenza su questo punto: iPhone X punta ad un nuovo concetto di smartphone, in linea con molti competitors, iPhone 8 Plus invece segue la tradizione della Mela mantenendo quasi inalterate le linee dei predecessori. Tuttavia lo schermo rispecchia due mondi differenti:

 

iPhone X monta un OLED da 5,8 pollici, con una risoluzione di 2436 x 1125 pixel a 458 ppi. Ribattezzato Super Retina Display da Apple, ha una resa molto alta e consente anch’esso l’uso del 3D Touch;

 

 

iPhone 8 Plus, invece, sceglie come sempre l’LCD IPS e mantiene la diagonale da 5,5 pollici, con una densità di pixel di 401 ppi e una risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel).

 

Entrambi sono schermi True Tone e supportano la stessa luminosità massima (625 cd/m2). Nonostante la più ampia dimensione dello schermo, l’iPhone X si mantiene più “compatto” del Plus grazie alla quasi totale assenza delle cornici.

 

Fotocamere

 

A prima vista sembrerebbe che i due dispositivi montino la stessa doppia fotocamera da 12 Megapixel dotata di grandangolo e teleobiettivo, con la possibilità di avere lo zoom ottico,il flash,True Tone quad-LED, la possibilità di registrare video fino al 4K a 60 fps e in Full HD a 240 fps, etc…. In realtà ci sono un paio di differenze:

 

iPhone X ha un’apertura del teleobiettivo di ƒ/2.4 e la stabilizzazione ottica su entrambi i sensori;

 

 

iPhone 8 Plus, invece, ha un’apertura del teleobiettivo di ƒ/2.8 e la stabilizzazione ottica dell’immagine solo su un unico sensore.

 

Entrambi, invece, montano la stessa fotocamera frontale da 7 Megapixel, anche se quella di iPhone X può usufruire di alcuni vantaggi in più come ad esempio il Face ID (che vedremo nel prosimo punto), la modalità ritratto rinnovata, l’illuminazione ritratto, etc..

 

Autenticazione e sicurezza

 

Questo è stato probabilmente uno dei punti su cui Apple ha battuto maggiormente: il nuovo iPhone X abbandona il sensore di impronte digitali e si affida a Face ID, il riconoscimento del volto tramite la fotocamera “TrueDepth”. Un sistema che, a detta dell’azienda è ancora più sicuro del lettore di impronte e funziona in qualsiasi situazione, anche al buio. Può essere utilizzato esattamente come il Touch ID, anche per i pagamenti tramite Apple Pay.

 

L’iPhone 8 Plus, invece, mantiene il “pulsante” sotto il display, con tanto di sensore di impronte.

 

Autonomia

 

Sul fronte batteria abbiamo delle prestazioni abbastanza simili, anche se l’iPhone 8 Plus sembrerebbe far meglio.

 

Autonomia iPhone X: fino a 21 ore in conversazione (sotto Wi-fi), 12 ore in navigazione, 13 ore di riproduzione video e 60 ore di riproduzione audio;

 

autonomia iPhone 8 Plus: fino a 21 ore in conversazione (sotto Wi-fi), 13 ore in navigazione, 14 ore di riproduzione video e 60 ore di riproduzione audio.

 

Entrambi supportano la ricarica veloce: peccato che Apple abbia inserito nella confezione un alimentatore standard, che non supporta questo tipo di carica.

 

Prezzo e colorazioni disponibili

 

Sono queste le differenze tra iPhone X e iPhone 8 Plus: tutto il resto del comparto tecnico, come ad esempio supporto reti, processore, RAM, certificazione IP67, etc… è praticamente identico.

 

In realtà c’è anche la differenza di prezzo e di colorazioni disponibili, punto altrettanto importante:

 

 

iPhone X verrà venduto nella versione da 64 GB a 1189 euro e a 1359 euro nella variante da 256 GB, con colorazioni Argento e Grigio Siderale;

 

iPhone 8 Plus sarà disponibile a 949 euro (64 GB) e 1119 euro (256 GB), nei colori Argento, Grigio Siderale e Oro.

 

Una differenza di ben 240 euro su entrambe le versioni: la cifra non è certo di poco conto, anche se stiamo parlando di telefoni di fascia molto alta per quanto riguarda i prezzi. Ma quanto sono davvero importanti per voi le differenze tra i due terminali? Le (poche) novità a livello hardware e la rivoluzione del design giustificano davvero questo divario di costo e la spesa maggiore per il nuovo iPhone X? A voli la risposta e, ovviamente, la scelta di acquisto.

The post Cosa Compro. Differenze tra iPhone X e iPhone 8 Plus, cosa cambia oltre al design appeared first on Key4biz.

Lascia un commento